Tag: leather innovation challenges 2025

Call for Proposal del Programma LEATHER INNOVATION CHALLENGES 2025: presentate 33 proposte progettuali
Call for Proposal del Programma LEATHER INNOVATION CHALLENGES 2025: presentate 33 proposte progettuali

Nutrita e solida la partecipazione di qualificati attori afferenti al mondo accademico, della ricerca e delle imprese che si sono candidati a partecipare alla prima call for proposal del Programma di Open Innovation LEATHER INNOVATION CHALLENGES 2025, chiusa il 31/01/2021, promosso dalla Stazione Sperimentale.

 

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, nell’ambito della Misura  Voucher per consulenza in innovazione – Decreto direttoriale 25 settembre 2019, riguarda le nuove sfide tecnologiche volte a promuovere lo sviluppo dell’industria conciaria, nonché dell’intera filiera del cuoio, negli ambiti di principale interesse strategico, con evidenti ricadute positive per i mercati di riferimento, in settori particolarmente rappresentativi dell’economia nazionale, come quelli della moda, dell’automotive, dell’arredamento e del design.

 

Con questo programma, la SSIP ha avviato una selettiva attività di scouting di tecnologie e soluzioni innovative, finalizzata all’avvio di partnership per l’avvio di Progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale, per lo Sviluppo di Start-Up tecnologiche e la realizzazione di prototipi in ambito industriale 4.0, nei seguenti ambiti di interesse:

 

  • INNOVAZIONE DI PRODOTTO: Nuovi materiali, molecole e tecnologie e per la produzione di nuove famiglie di pelli innovative, sia in relazione ai processi di lavorazione impiegati, sia rispetto alla capacità di soddisfare contestualmente una serie di fabbisogni di innovazione e sostenibilità.
  • ECONOMIA CIRCOLARE E SOSTENIBILITÀ: Soluzioni innovative che consentano la progettazione di strategie di valorizzazione degli scarti derivanti dall’industria conciaria, nonché degli scarti provenienti dalla filiera della lavorazione della pelle.
  • INDUSTRIA 4.0 E LEATHER SMART FACTORY: Soluzioni che introducano nuovi processi e metodologie dell’industria 4.0 per la lavorazione della pelle; nello specifico, di particolare interesse risultano gli approcci volti ad implementare l’automazione di processo, il controllo da remoto e l’introduzione di tecnologie smart per il monitoraggio della produzione conciaria, nell’ottica di ottimizzare il processo produttivo, favorire condizioni di risparmio idrico ed energetico,  e minimizzare l’impatto che le produzioni possono avere sulla salute dei lavoratori e sull’ambiente.

 

Le soluzioni tecnologiche proposte, complessivamente di alto livello qualitativo, sottendono una messa in disponibilità di competenze di grande valore professionale dei proponenti, nei diversi campi scientifici che confluiscono in maniera equilibrata negli ambiti tematici proposti: 33 proposte, derivanti per due terzi dal mondo delle imprese e per la restante parte dal mondo accademico e della ricerca, e riguardanti la messa in campo di tecnologie chimiche/chimico-conciarie, tecnologie abilitanti innovative, approcci meccanico-fisici, approcci gestionali, informatici, ingegneristici e robotici per l’innovazione dei prodotti in cuoio, per la valorizzazione degli scarti solidi conciari, nonché per il trattamento delle acque e dei fanghi di conceria, oltre che per l’efficientamento, l’automazione ed il controllo intelligente delle macchine e dei processi produttivi.

 

Nello specifico, 11 proposte sono state presentate nell’ambito tematico “Innovazioni di Prodotto”, riguardanti lo sviluppo di approcci innovativi per la rifinizione delle pelli (comprendenti tecniche di additive manufacturing), per la formulazione di nuove molecole e sistemi di lavorazione per le fasi ad umido, per la funzionalizzazione della superficie, mediante trattamenti chimici e fisici, nonché mediante tecnologie abilitanti per il conferimento di specifiche proprietà  (con particolare riferimento alle proprietà antimicrobiche); 13 proposte sono state presentate invece nell’ambito tematico “Economia Circolare e Sostenibilità”, comprendenti approcci ingegneristici, chimici, elettrochimici e termochimici per il trattamento di acque e fanghi di conceria, nonché approcci innovativi e biotecnologici per il trattamento degli scarti solidi e la successiva trasformazione, valorizzazione ed impiego in diversi ambiti produttivi; 9 infine le proposte in ambito “Industria 4.0 e leather smart factory”, comprendenti lo sviluppo e l’impiego di sistemi di automazione, di sensoristica e controllo per l’ottimizzazione ed il monitoraggio dei processi produttivi, nonché l’impiego di tecnologie smart (comprendenti sistemi di additive manufacturing) per l’evoluzione innovativa delle produzioni destinate ai principali settori di riferimento della filiera.

 

La composizione dell’offerta così rappresentata andrà a determinare, in definitiva, un bacino di competenze cui attingere per affrontare, anche in maniera trasversale e interdisciplinare, i topic più interessanti del futuro della filiera del cuoio, in termini di Innovazione di Prodotto, Sostenibilità, Economia Circolare, Industria 4.0 e Smart Factory.

Minimum 4 characters