Dipartimento Biotecnologie Conciarie

Il dipartimento di Biotecnologie Conciarie si occupa dell’impiego in ambito conciario di approcci biotecnologici, insieme ad altre tecnologie abilitanti, come le nanotecnologie. Inoltre, si occupa della caratterizzazione avanzata di sistemi biologici e sviluppo di materiali bio-based, mediante tecnologie sostenibili, al fine di migliorare le caratteristiche di qualità dei prodotti in cuoio e di valorizzare gli scarti solidi conciari.

Obiettivi di Ricerca

I principali obiettivi del dipartimento sono l’impiego e lo sviluppo di approcci biotecnologici, oltre che di altre tecnologie abilitanti applicate ai sistemi biologici, al fine di migliorare le caratteristiche prestazionali e di sostenibilità dei prodotti in cuoio, e dei nuovi materiali circolari ottenuti dagli scarti dell’industria conciaria: oltre agli approcci biotecnologici, altre tecnologie abilitanti per la concia riguardano le nanotecnologie conciarie, approcci industria 4.0 e smart factory, sistemi di diagnostica avanzata per il monitoraggio delle caratteristiche di performance del cuoio e dei nuovi materiali circolari.

 

In sintesi, le attività riguardano l’impiego di approcci innovativi e sostenibili per lo studio, la caratterizzazione e la trasformazione dei sistemi biologici di interesse conciario, oltre che per l’ingegnerizzazione e l’impiego innovativo del cuoio e dei relativi scarti.

 

Riguardo alle attività di ricerca orientate alla trasformazione e valorizzazione degli scarti, nell’ottica dell’economia circolare, sono esplorati approcci, prevalentemente biotecnologici (come trattamenti enzimatici mirati) per lo sviluppo di nuove molecole e nuovi materiali da impiegare sia in ambito conciario che in altri circuiti produttivi; sono quindi previste attività di caratterizzazione avanzata di sistemi biologici e dei loro derivati.

 

Tra le attività orientate al miglioramento della performance dei prodotti in cuoio e dei relativi scarti, per il conferimento di valore aggiunto, vanno menzionati gli approcci per il conferimento di proprietà anti-microbiche, antiossidanti, autopulenti, di aumentata resistenza alla luce, aumentata conducibilità elettrica superficiale, ecc., ai cuoi di nuova generazione.

Le attività di ricerca sono rivolte alla comunità scientifica nazionale ed internazionale, come si evince anche dalla partecipazione ad eventi e congressi internazionali, dalla pubblicazione su riviste internazionali di settore e dalla partecipazione a progetti con il coinvolgimento di partenariati internazionali

 

Ambiti di Ricerca

Il dipartimento può contare su un parco macchine in crescente evoluzione ed implementazione presso il Laboratorio di Prove Avanzate per la Ricerca e l’Innovazione. Grazie a quest’ultimo e grazie agli strategici partenariati accademici e di ricerca, il dipartimento riesce a promuovere lo sviluppo di attività in molteplici ambiti.

 

Nello specifico, le attività del Dipartimento afferiscono ai seguenti principali ambiti:

 

  • ricerca e sviluppo di nuovi su processi biotecnologici, come trattamenti enzimatici e tecnologie sostenibili evolute per l’ottenimento di nuovi prodotti (come nuovi agenti per il processo conciario), derivanti dagli scarti solidi conciari;
  • ricerca e sviluppo di nuovi materiali e film biobased, per la realizzazione di rifinizioni circolari e sostenibili di nuova generazione;
  • sviluppo di nuovi prodotti e processi per l’impiego dei derivati dagli scarti conciari nell’ambito della fabbricazione digitale;
  • ricerca e sviluppo di cuoi funzionalizzati ad elevato valore aggiunto mediante approcci nanotecnologici;
  • caratterizzazione avanzata del cuoio, degli scarti solidi conciari e dei relativi prodotti di trasformazione.

Progetti del Dipartimento

  • Progetto di dottorato a caratterizzazione industriale: Green Chemistry and Circular Economy as alternative strategies for the traditional leather manufacturing industry
    Il progetto, in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II e con l’Università Lleida – Igualada (Barcelona), è finalizzato alla predisposizione di approcci biotecnologici per l’ottenimento di idrolizzati proteici da pelli wet-white e progettazione di impieghi in settori ad alto valore aggiunto, oltre che alla progettazione di nuovi approcci bio-based per la rifinizione.
  • Automation, eco-sustainability and circularity for the manufacturing of nanofunctionalized leathers – SINAPSI (Sistemi evoluti e NAnotecnologie per la fabbricazione di Pelli Sostenibili ed Innovative).  Progetto SINAPSI Il progetto è presentato dalla SSIP in collaborazione con altri primari attori nazionali afferenti il mondo accademico, della ricerca e delle imprese, e cofinanziato dal MISE. Nell’ambito del progetto sono previste attività orientate, oltre che all’innovazione di prodotto ed alla automazione di processo, anche alla valorizzazione degli scarti di pelli per automotive, calzatura e pelletteria per l’impiego innovativo in rifinizione.
  • Progettazione di nuovi materiali circolari: sono in corso attività di ricerca volte all’impiego dei prodotti di trasformazione degli scarti conciari per la realizzazione di nuove molecole e materiali; l’attività è trasversalmente promossa attraverso collaborazioni con un partenariato progressivamente più esteso e qualificato, anche alla luce delle proposte tecnologiche derivanti dal Programma di Open Innovation denominato “Leather Innovation Challenges 2025”, che ha visto la partecipazione di prestigiosi dipartimenti universitari ed enti di ricerca su tali ambiti.
  • Caratterizzazione avanzata del cuoio, degli scarti e dei relativi prodotti di trasformazione: attività di ricerca volta all’approfondimento diagnostico per il monitoraggio delle caratteristiche di qualità, performance e sostenibilità dei cuoi e dei nuovi materiali circolari.
LEADERS: LEather ADditive Environmental Recycling Solutions

Il progetto riguarda lo studio e la sperimentazione di approcci innovativi per la trasformazione e valorizzazione di scarti solidi conciari e per il loro impiego nella la produzione di nuove generazioni di materiali ad elevato valore aggiunto, mediante tecniche di Additive Manufacturing.

OBIETTIVI E DURATA

Il Progetto di ricerca e sviluppo avviato a 01/09/2022 e con una durata complessiva di 24 mesi, ha tra i principali obiettivi la ricerca e lo sviluppo di soluzioni innovative per la valorizzazione degli scarti solidi conciari; nella fattispecie, tenuto conto del fatto che in ambito conciario, gli scarti che determinano maggiori criticità sono quelli derivanti da operazioni meccaniche che avvengono dopo la concia (in ragione della maggiore complessità della matrice da trattare, in ragione della presenza di agenti concianti, ed altri agenti di natura organica ed inorganica) il progetto sarà volto a ricercare e sperimentare le soluzioni innovative per la trasformazione di rasature e rifilature di pelli conciate/rifinite, per il loro impiego nella la produzione di nuove generazioni di rigenerati in fibre di cuoio e agenti/sistemi di rifinizione, mediante tecniche di Additive Manufacturing.

 

 

Attività trasversali e collaborazioni

Il Dipartimento cura inoltre numerose Attività trasversali, che comprendono:

·        Collaborazioni con dipartimenti di diverse università (nazionali ed internazionali) ed istituti di ricerca per la promozione congiunta di progetti di ricerca, oltre per l’attivazione congiunta di progetti di dottorato industriale.

·        Partecipazione ad attività promosse nell’ambito del master inter-universitario sull’economia circolare BIOCIRCE – studi e ricerche nell’ambito degli stage; attività di docenza (in collaborazione con Università degli Studi di Napoli Federico II; Università degli Studi di Torino; Università degli Studi di Bologna).

·        Partecipazione congiunta a bandi, in particolare sulle bio based industries e sull’economia circolare.

·        Partecipazione alle attività del Cluster Spring (Cluster Tecnologico Nazionale sulla bioeconomia Circolare) – Gruppo di Lavoro Bioeconomia – Partecipazione a Tavolo di lavoro sulle biotecnologie, la bioeconomia e l’economia circolare, a livello locale e nazionale.

·        Comunicazione e divulgazione scientifica, tra cui: la partecipazione ad eventi sulla bioeconomia, le biotecnologie, l’economia circolare e lo sviluppo di materiali bio-based; la partecipazione a congressi nazionali ed internazionali sulle tecnologie abilitanti, ed a congressi nazionali ed internazionali sulla chimica e tecnologia conciaria.

·        Programmi di Open Innovation “Leather Innovation Challenges 2025”

https://ssip.it/ssip-call-for-proposal/

https://www.laconceria.it/tecnologia/ssip-lancia-leather-innovation-challenges-per-la-conceria-digitale/

 

  • Collaborazioni
  • SALVATORE FERRAGAMO- accordo quadro
  • ENGIM Veneto – accordo di collaborazione
  • Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” – protocollo d’intesa
  • POTECO – Polo tecnologico Conciario

Divulgazione e Produzioni scientifiche

Partecipazione ad IFIB – 2019: “Leather Sustainable Solutions for Bio-based Industry” – NAPLES, OCTOBER 3-4, 2019

Presentazione orale delle attività di ricerca coerenti con gli obiettivi del DBC, nell’ambito dell’edizione 2019 dell’ International Forum on Industrial Biotechnology and Bioeconomy.

 

 

Nell’ambito del progetto di dottorato a caratterizzazione industriale, presentazione del lavoro: Circular economy in the leather industry: recovery and valorization of wastes from wet whiteshavings – IFIB International Forum on Industrial Biotechnology and Bioeconomy – Rome , October 12 , 20 20. Marika Gargano1, Claudia Florio2, Marco Nogarole2, Vincenzo Lettera3, Giovanni Sannia1,3.  1Department of Chemical Sciences, University of Napoli Federico II; 2Italian Leather Research Institute; 3BioPox srl.

 

Nell’ambito delle attività sulla trasformazione e valorizzazione degli scarti

Critical Row Materials (CRM) Innovation Frontiers: il racconto del Workshop organizzato da ENEA

 

Nell’ambito delle attività di caratterizzazione avanzata:

Oral Presentation del lavoro “Advanced diagnostics and innovative solutions for leather defects: the problem of yellowing” al XXXV IULTCS Congress, Dresda, Germany, june 25-28, 2019

https://ssip.it/2019/07/15/il-contributo-della-stazione-sperimentale-nel-contesto-internazionale-del-xxxv-iultcs-congress/

 

 

Oral Presentation del lavoro “New Frontiers of advanced diagnostics and non-destructive testing for quality control in the tanning industry “ al XXXVI IULTCS International Congress, Addis Abbeba, Etiopia, november 3-5, 2021 https://ssip.it/2021/11/04/lintervento-della-ssip-al-xxxvi-iultcs-international-congress/

Contributo Scientifico per Leather Update Soluzioni tradizionali e innovative per il monitoraggio, la prevenzione e il contrasto allo sviluppo microbico nei cuoi”

Contributo Scientifico per Leather Update Il potenziale della filiera della pelle nel futuro del settore Bio-based

Contributo Scientifico per Leather Update “Claudia Florio: “Così potenziamo le caratteristiche prestazionali e di sostenibilità dei prodotti in cuoio”

Contributo Scientifico per Leather Update “I nuovi approcci per la valorizzazione degli scarti solidi conciari: Additive Manufacturing per la circolarità della filiera della pelle”

Contributo Scientifico per Leather Update https://ssip.it/2021/01/22/il-volto-circolare-e-sostenibile-dei-nuovi-film-di-rifinizione-il-ruolo-centrale-delle-biotecn

ologie/

Contributo Scientifico per Leather Update https://ssip.it/2021/12/29/caratterizzazione-microbica-dei-cuoi-e-dei-difetti-causati-da-microrganismi/

 

 

 

Link News e Archivio

Stage in ambito BIOCIRCE – Progetto: Biotechnological systems for the preservation of new-generation leather and for sustainable use of relative wastes

Attività di ricerca e formazione in collaborazione con: Università degli Studi di Milano Bicocca; Università degli Studi di Napoli Federico II; Università degli Studi di Torino; Università degli Studi di Bologna Link:  http://masterbiocirce.com/

 

 

Docenza in ambito BIOCIRCE aa 2019/2020: “Circular economy in the leather industry” -NAPLES, FEBRUARY 12, 13, 14 2020

 

Partecipazione ad IFIB – 2019: “Leather Sustainable Solutions for Bio-based Industry” – NAPLES, OCTOBER 3-4, 2019

Presentazione orale delle attività di ricerca coerenti con gli obiettivi del DBC, nell’ambito dell’edizione 2019 dell’ International Forum on Industrial Biotechnology and Bioeconomy.

 

 

Nell’ambito del progetto di dottorato a caratterizzazione industriale, presentazione del lavoro: Circular economy in the leather industry: recovery and valorization of wastes from wet whiteshavings – IFIB International Forum on Industrial Biotechnology and Bioeconomy – Rome , October 12 , 20 20. Marika Gargano1, Claudia Florio2, Marco Nogarole2, Vincenzo Lettera3, Giovanni Sannia1,3.  1Department of Chemical Sciences, University of Napoli Federico II; 2Italian Leather Research Institute; 3BioPox srl.

 

Nell’ambito delle attività sulla trasformazione e valorizzazione degli scarti

Critical Row Materials (CRM) Innovation Frontiers: il racconto del Workshop organizzato da ENEA

 

Nell’ambito delle attività di caratterizzazione avanzata:

 

Oral Presentation del lavoro “Advanced diagnostics and innovative solutions for leather defects: the problem of yellowing” al XXXV IULTCS Congress, Dresda, Germany, june 25-28, 2019

https://ssip.it/2019/07/15/il-contributo-della-stazione-sperimentale-nel-contesto-internazionale-del-xxxv-iultcs-congress/

 

 

Oral Presentation del lavoro “New Frontiers of advanced diagnostics and non-destructive testing for quality control in the tanning industry “ al XXXVI IULTCS

International Congress, Addis Abbeba, Etiopia, november 3-5, 2021 https://ssip.it/2021/11/04/lintervento-della-ssip-al-xxxvi-iultcs-international-congress/

Si comunica che li uffici di tutte le sedi della Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle Materie Concianti rimarranno chiusi nella giornata del 26 aprile 2024.

In caso di esigenza, è possibile rivolgersi ai seguenti contatti:

dott. Gianluigi Calvanese

mail g.calvanese@ssip.it

mobile. +393490899336

 

Minimum 4 characters